Linkedin

Seguici sui social

Abbiamo rinnovato i nostri canali social media. Seguici su

Iscriviti alla nostra newsletter

Facebook

Iscriviti alla nostra newsletter

Loading

E’ entrato in vigore il 24/06/2020 il D.Lgs. n. 44 del 1 Giugno 2020 “Attuazione della direttiva (UE) 2017/2398, del Parlamento europeo e del Consiglio, del 12 dicembre 2017, che modifica la direttiva 2004/37/CE del Consiglio, relativa alla protezione dei lavoratori contro i rischi derivanti da un’esposizione ad agenti cancerogeni o mutageni durante il lavoro”.

È stata pubblicata sulla GUUE la Direttiva (UE) 2020/739 della Commissione, del 3 giugno 2020, che modifica l’allegato III della direttiva 2000/54/CE del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda l’inserimento del SARS-CoV-2 nell’elenco degli agenti biologici di cui è noto che possono causare malattie infettive nell’uomo e che modifica la direttiva (UE) 2019/1833 della Commissione.

Con la Circolare n. 22 del 20 maggio 2020, che fa riferimento all’articolo 42 del Dl Cura Italia, l’INAIL  interviene di nuovo sul tema Covid-19, specificando che “l’infezione da SARS-Cov-2, come accade per tutte le infezioni da agenti biologici se contratte in occasione di lavoro, è tutelata dall’INAIL quale infortunio sul lavoro e ciò anche

La Procura della Repubblica di Bergamo, in una nota,avente come oggetto: “Indicazione operative per la verifica dell’applicazioni dei protocolli condivisi di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento del virus Covid-19 ex art. 2 comma 6 DPCM 26.04.2020” affronta la questione delle sanzioni previste in caso di inosservanza del protocollo di sicurezza. Nella

Sono in vigore dal 30 aprile le tre parti della serie UNI ISO 16732 “Ingegneria della sicurezza contro l’incendio” – Valutazione del rischio d’ incendio – che adottano i corrispondenti standard ISO del  2012 (per la parte 1 e 2) e 2013 (per la parte 3). UNI ISO 16732-1:2020 – Parte 1 (Generalità): La presente parte

Il nuovo Protocollo del 24 aprile 2020 dell’accordo sottoscritto il 14 marzo 2020 si sofferma, al punto 13, anche sull’ aggiornamento del protocollo di regolamentazione. Riguardo alla costituzione in azienda di un Comitato per l’applicazione e la verifica delle regole del protocollo di regolamentazione, “laddove, per la particolare tipologia di impresa e per il sistema

Per garantire la salute e la sicurezza dei lavoratori in vista della ripartenza della Fase2, l’’Inail ha pubblicato un dossier con le strategie e le misure adottate per  fronteggiare l’emergenza sanitaria. Attraverso una pubblicazione digitale vengono raccontate le numerose attività realizzate, grazie al supporto di strumenti informativi e multimediali come: video, tutorial, videonews, podcast. All’interno

Lo scorso 24 Aprile, è stato sottoscritto l’ aggiornamento al “Protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro”, elaborato su invito dei Ministri del Lavoro e delle Attività produttive. Il protocollo fornisce indicazioni specifiche in vista della cosiddetta “Fase 2”. In questa seconda

Uni rende liberamente scaricabili le norme tecniche che definiscono i requisiti di sicurezza, di qualità e i metodi di prova dei prodotti indispensabili per la prevenzione del contagio da COVID-19. Si tratta di maschere filtranti, guanti e occhiali protettivi, indumenti e teli chirurgici le cui caratteristiche tecniche ora sono liberamente accessibili in modo da facilitare

E’ on line il documento tecnico elaborato dall’ INAIL per contenere i contagi sul posto di lavoro. Vengono fornite indicazioni mirate ad affrontare la graduale ripresa in sicurezza delle attività produttive e a garantire adeguati livelli di tutela della salute per tutta la popolazione. La pubblicazione è composta da due parti: la prima riguarda la

Back to Top
Iscriviti alla nostra newsletter

Vogliamo rendervi sempre più partecipi delle nostre attività, idee e progetti, con l’attivazione del servizio newsletter. La registrazione è molto semplice, inserite la vostra mail e successivamente riceverete una mail di conferma di avvenuta registrazione.

Ai sensi del D. Lgs. 196/2003 e smi e dell’art. 7 Regolamento UE 2016/679, il sottoscritto:
* Campo obbligatorio

In qualsiasi momento l’Interessato potrà revocare i consensi sopra rilasciati, ferma restando la liceità dei trattamenti basati sui consensi prestati prima.
x
X